Settore industriale - Tecnologie innovative - Opere a tenuta idraulica
Utilizziamo calcestruzzi speciali impermeabili laddove si riscontra la necessità di eseguire vasche interrate in presenza di falde molto alte, o si debbano eseguire vasche o basamenti per lo stoccaggio di materiali particolari (inquinanti per il terreno). Tali operazioni rendono necessario anche l'utilizzo di prodotti particolari durante le opere di carpenteria e getto dei cementi armati per rendere i manufatti completamente isolati e impermeabili al passaggio di liquidi.

L'impermeabilizzazione del calcestruzzo avviene principalmente secondo due metodi:
Il primo riduce al minimo la porosità del calcestruzzo, utilizzando fluidificanti al posto dell'acqua nella preparazione dell'impasto. (Contenimento del rapporto acqua/cemento).
Il secondo agisce direttamente sul calcestruzzo cristallizzandolo e rendendolo completamente impermeabile.
I prodotti utilizzati vengono mescolati secondo dosi precise durante la fase di confezionamento del calcestruzzo. Durante il getto è necessario eseguire un'accurata vibratura del calcestruzzo. Un'attenzione particolare va posta ai giunti di ripresa, dove si rende necessario l'utilizzo di particolari innesti a base di bentonite, un minerale argilloso composto per lo più da silicato, calcio o sodio. Questi sono posati sulle riprese di getto in modo continuo al calcestruzzo esistente. Una volta eseguito il getto si espandono fino a un massimo di dieci volte il loro volume creando un cordolo in pressione che impedisce il passaggio di liquidi.
Formazione di vasche per impianto di cogenerazione a biomassa - Orzinuovi (Brescia)
La necessità di eseguire vasche interrate in presenza di falde molto alte o la necessità di eseguire vasche o basamenti per lo stoccaggio di materiali particolari (inquinanti per il terreno) ha reso necessario l'utilizzo di prodotti particolari durante le opere di carpenteria e getto del cemento armato per rendere i manufatti completamente isolati e impermeabili al passaggio di liquidi.

L'impermeabilizzazione del calcestruzzo avviene principalmente secondo due metodi:
Il primo riduce al minimo la porosità del calcestruzzo, utilizzando fluidificanti al posto dell'acqua nella preparazione dell'impasto. (Contenimento del rapporto acqua/cemento a/c).
Il secondo agisce direttamente sul calcestruzzo cristallizzandolo e rendendolo completamente impermeabile. I prodotti utilizzati vengono mescolati secondo dosi precise durante la fase di confezionamento del calcestruzzo.
Durante il getto occorre eseguire un'accurata vibratura del calcestruzzo. Un'attenzione particolare bisogna porre nei giunti di ripresa dove si rende necessario l'utilizzo di particolari raccordi a base di bentonite. Questi vengono posati sulle riprese di getto in modo continuo al calcestruzzo esistente. Una volta eseguito il getto si espandono fino ad un massimo di dieci volte il loro volume creando un cordolo in pressione che impedisce il passaggio di liquidi.