Settore civile - Tecnologie innovative - Protesi lignee
Nelle operazioni di ristrutturazione o restauro è spesso richiesto un intervento specifico per sistemare capriate e strutture in legno. In questi casi l'obiettivo è duplice: mettere in sicurezza le coperture e migliorane sensibilmente gli aspetti estetici. L'esperienza dell'Impresa Deldossi è decisiva anche in queste operazioni di consolidamento dei solai in legno, che risultano sempre particolarmente delicate e complesse.

I nostri tecnici si propongono di effettuare interventi il meno invasivi possibile. A tal proposito gli innesti delle protesi lignee assumono caratteristiche di particolare precisione e delicatezza. Si pensi alle situazioni in cui acqua, umidità, esposizione prolungata agli agenti atmosferici e all'usura del tempo, hanno danneggiato magari solo parzialmente parti di coperture o di capriate. In tal caso non si sostituisce l'intero manufatto, ma si interviene con particolare cura solo sulle parti maggiormente danneggiate.
Rifacimento protesi catena inferiore di capriata lignea
Nel restauro strutturale capita molto spesso di trovare situazioni di degrado di strutture lignee, che però per vari motivi non è possibile sostituire o rinforzare con i metodi convenzionali.
Il sistema di consolidamento mediante ricostruzione della parte ammalorata con protesi realizzata in opera con travi di analoghe dimensioni e rinforzi in acciaio, permette di risolvere la maggioranza di questi casi. E' infatti possibile ricostruire la parte marcia senza necessariamente smantellare il solaio o il tetto dove il trave interessato è sistemato. L'intervento può infatti essere realizzato con le strutture a pieno carico. Inoltre l'intervento, una volta finito, sarà contenuto nelle dimensioni originali della trave stessa e ci permetterà di poter lasciare la struttura a vista senza notare eccessivamente l'intervento di ricostruzione. La protesi è inoltre da preferire rispetto ad altri interventi di consolidamento perchè, essendo realizzata in legno, subisce le stesse variazioni fisiche che ha il resto della trave.

Metodologia
Sostituire il tratto ammalorato dell'elemento ligneo con una protesi di legno sano della stessa essenza, di forma ed aspetto simile al resto della capriata. Per ripristinare la continuità assiale e flessionale tra catena e protesi è stato utilizzato un piatto in acciaio.
L'intervento si articola in più fasi successive:
  • Puntellazione della capriata per la messa in sicurezza durante le successive lavorazioni
  • Rimozione della parte di capriata da ripristinare mediante taglio con motosega
  • Creazione nella parte di capriata originale di incastro per l'innesto della parte nuova
  • Perforazione della capriata originale con carotatrice per creare due alloggiamenti per delle barre filettate con diam. 20 cm
  • Creazione del pezzo da sostituire con la medesima essenza e le medesime dimensioni dell'originale; anche in questo elemento verranno creati due fori alla medesima distanza e del medesimo diametro della parte in opera, per tutta la sua lunghezza
  • Inserimento di idonea resina epossidica eventualmente pigmentata per riproporre le tonalità del legno esistente tra le superfici a contatto
  • Iniezione di idonea resina all'interno dei fori, posizionamento della barra filettata che fuoriuscirà dalla testata della trave
  • Posizionamento di contropiastra in metallo e tirantatura delle due barre al fine di porre in tensione gli elementi così ricostruiti
  • Ricostruzione della capriata